Via Campana, 233 Pozzuoli (NA) Italy
081 5261 111
081 5265 873

Azienda

Dopo l’esperienza trentennale della Iannaccone spa nella distribuzione di attrezzature nel settore Ho.re.ca., la CAB spa viene fondata nel 1986 dal Sig. Armando Iannaccone con il desiderio di intraprendere una vera e proprio attività industriale. L’obiettivo imprenditoriale del Sig. Iannaccone era quello di diffondere un prodotto di altissima qualità in tutto il mondo e sin dal principio l’azienda si specializza nella costruzione di macchine da granita e refrigeratori di bevande nello stabilimento di Pozzuoli.
I primi successi non stentano ad arrivare, infatti nel 1990 la CAB diviene fornitore ufficiale della LG International Corporation in Korea, diffondendo quindi il proprio granitore verticale su scala mondiale.
Sull’onda dell’entusiasmo per l’accordo con la LG, nel 1990 nasce il primo refrigeratore di bevande, il modello LUKE. Durante la fiera di Milano arriva il primo ordine di 5.000 refrigeratori che diffonde ulteriormente il marchio CAB nel mercato europeo.
Il 1993 segna un anno di transizione per la CAB in quanto il Sig. Iannaccone si spegne prematuramente ed al comando dell’azienda subentra il Sig. Caiano Maurizio. Sfruttando le sue esperienze nel campo della refrigerazione, affronta con coraggio e determinazione questa nuova sfida, riuscendo a consolidare ulteriormente il processo di crescita aziendale.
Il 1996 rappresenta l’anno della vera e propria svolta per il futuro della CAB, nasce il primo granitore orizzontale. Il modello FABY riscuote subito un grande successo durante le fiera di Rimini, grazie anche al sistema di doppia agitazione brevettato, facendo raggiungere all’azienda un risultato di vendita mai immaginato prima.
Due anni più tardi, nasce l’esigenza di proporsi sul mercato con un refrigeratore di bevande dal look innovativo, nasce quindi nel 1998 il modello FAST COLD che permette alla CAB di estendere le proprie vendite in mercati sconosciuti fino a quel momento.
Con l’avvento del nuovo millennio, la CAB festeggia un traguardo estremamente importante. Grazie alla qualità ed all’affidabilità dei propri prodotti, il marchio aziendale è presente in ormai 50 paesi nel mondo divisi tra i 5 continenti.

mappa

Nel 2002 la CAB apre i propri orizzonti anche ad un settore diverso da quello in cui è specializzata da 16 anni, nasce infatti un distributore di cioccolata e bevande calde, il modello CIOCAB.
L’azienda presenta nell’anno 2004 il primo distributore di bevande automatiche, il modello FUNNY MIX con sistema di miscelazione brevettato che non prevede l’utilizzo di motorini agitatori.
Negli anni successivi, la CAB effettua alcuni restyling sui modelli già esistenti, prima di presentare una macchina con sistema ad agitazione verticale brevettato nel 2007, che rivoluzionerà i vecchi concetti del classico granitore verticale, il modello CARESS.
La nuova nata consentirà alla CAB di rispondere in maniera molto più mirata alle nuove esigenze di mercato, che richiedono la produzione di prodotti come la crema caffè.
Il 2010 rappresenta un ulteriore traguardo per l’azienda, il marchio CAB è diffuso in quasi 70 paesi nel mondo, simbolo del costante sviluppo e della continua crescita aziendale.
Sul concetto del modello Caress, due anni più tardi, nasce il modello MISSOFTY. Il primo granitore prodotto dalla CAB che sia in grado di produrre ed erogare frozen yogurt, un prodotto in forte diffusione che rappresentava un potenziale di mercato molto interessante.
Nel 2014, i risultati di vendita della CAB migliorano notevolmente e spingono il management aziendale a pensare di incrementare la propria capacità produttiva. Infatti, nel febbraio 2015 viene inaugurata la nuova sede produttiva di Castel Volturno, che permetterà all’azienda di raddoppiare i propri volumi produttivi e di vantare due sedi operative a distanza di 20 km. l’una dall’altra.
Dopo il prototipo presentato durante la fiera Host del 2013, nel giugno 2015 la CAB intraprenderà la commercializzazione di un nuovo prodotto che sconvolgerà totalmente il mercato delle macchine da granita, il modello Blaze.

CAB, What’s next…?